I nostri servizi

Patologia dentale-Il trattamento dentistico fondamentale sarebbe l’eliminazione della carie sul dente e la cura della radice infiammata.

Sulle parti del dente dove c’è la carie bisogna fare l’otturazione.

I materiali che usiamo sono i migliori dal punto di vista estetico e funzionale. La cura del dente si chiama endodonzia e il suo scopo è protteggere la radice.

Il dentista rimuove il tessuto pulpare infiammato o necrotico e poi ottura prima l’endodonto (rimasto vuoto senza la polpa) e poi la corona del dente.

Il dente devitalizzato bene può rimanere integro ancora molti anni oppure essere usato come il portatore del ponte o di una corona.

dje1
dej3
zubi_hr

La pedodonzia (o odontoiatria pediatrica) si occupa nello specifico della tecnica odontoiatrica rivolta a bambini.
La pedodonzia risulta utile nel prevenire e/o curare potenziali lesioni cariose dei denti da latte, intercettando per tempo eventuali malocclusioni.
Presso i nostri studi odontoiatrici troverete medici specializzati in pedodonzia che sapranno consigliarvi e risolvere i problemi legati ai denti dei vostri bambini, insegnando loro i precetti della buona prevenzione e curandone i più diffusi disturbi dell’età pediatrica e adolescenziale.

L’ortodonzia è il campo della stomatologia che si occupa delle posizioni scorrette dei denti e del rapporto tra due arcate durante la crescita e lo sviluppo e anche durante il resto della vita.

Gli apparechi dentali possono essere fissi e mobili. L’apparecchio mobile il paziete lo puo’ togliere da solo mentre l’apparecchio fisso rimane permanente sui denti fino alla fine della terapia.

Gli apparecchi dentali si fanno subito nella bocca mentre quelli mobili si fanno nel laboratorio.

Avere un bel sorriso è uno dei desideri principali per ciascuno e per questi motivi un numero importante dei pazienti si decide di mettere l’apparecchio anche nell’età matura. Un limite di età per la terapia ortodontica non esiste.

La chirurgia orale è composta da una serie di interventi chirurgici con lo scopo di migliorare la situazione anatomica e biologica.

Usando i metodi moderni la chirurgia orale non fa più tanta paura. Il dolore durante l’intervento non c’è oppure si sente pochissimo e poi dopo l’intervento è possibile regolare il dolore con gli antidolorifici.

Tra gli interventi possiamo individuare estrazione, apicotomia, implantologia, sinus lift e tanti altri

apicoectomy-root-canal-infection-removal

Apicectomia

Apicectomia è l’intervento di elezione quando non è possibile curare il dente che ha una lesione apicale, mediante un normale trattamento canalare effetuato attraverso la corona del dente.
Apicectomia rapprasenta la rimozione chirurgica dell’apice radicolare di un dente e dei denti tessuti molli circostanti affetti da condizioni patologiche – granulomi o cisti. Il granuloma è costituito da un tessuto infiammatorio cronico reattivo ad un’infezione o infiammazione del tessuto periapicale provocata dalla necrosi pulpare.

AnnMaxillofacSurg_2013_3_2_148_119228_u6

Sinus lift

 

Il rialzo del seno mascellare (Sinus Lift) è un intervento chirurgico che ci permette di aumentare la massa ossea dei molari e premolari della mascella superiore con osso artificiale, sintetico o naturale.

Il Sinus Lift si fa solo nel caso in cui appaia necessario inserire gli impianti e esclusivamente per la mascella superiore.

Esiste il piccolo e il grande rialzo del seno mascellare e la scelta dipende sempre dall’altezza del seno mascellare.

nobel-biocare

Gli mpianti dentali

 

Gli impianti dentali sostituiscono le radici naturali dei denti. Si usano quando mancano uno o  più denti. Il materiale con il quale si producono gli impianti è il titanio. Il titanio è un materiale biocompatibile che non viene rifiutato dall’organismo.

Gli impianti dentali che si usano nella nostra Clinica odontoiatrica sono caratterizzati da un alto livello di osteointegrazione.

Subito dopo l’estrazione dei denti, inizia il riassorbimento osseo con la conseguente perdita di parte della massa ossea.

Gli impianti dentali servono, quindi, a sostituire le radici dentali, prevenendo in tal modo il riassorbimento osseo. Gli impianti dentali costituiscono la soluzione piu moderna per la sostituzione dei denti mancanti.

Dopo l’inserimento degli impianti comincia il pocesso dell’ossointegrazione e dopo 4 mesi si possono mettere le corone definitive.

A parte gli interventi menzionati, la chirurgia orale auita anche all’ortodonzia, all’implantologia e ance a correggere i grandi diffetti del viso oppure delle arcate.

Prima di mettere l’apparecchio dentale, a volte bisogna estrarre i denti di latte oppure quelli permanenti per assicurare il successo e per lineare i denti.

Domande frequenti

È doloroso l'inserimento degli impianti?

L’inserimento degli impianti si fa sotto l’anestesia locale per evitare il dolore oppure il fastidio. Però come in qualsiasi intervento chirurgico, è possibile sentire un fastidio leggero.

Perchè si suggerisce di mettere gli impianti?

Per evitare le sconvenienze con delle protesi mobili, l’unica soluzione sarebbe di mettere gli impianti. La prattica ha confermato che si tratta di un inervento sicuro, facile e non provoca i dolori. Si fa sotto l’anestesia locale.

Le nuove tecnologie permettono il continuo sviluppo dei materiali e dell’attrezzatura.

Quale è il processo dell’inserimento dell’impianto dentale?

Quello che è stato considerato qualche anno fa un procedimento alternativo, oggi è una procedura abituale.

La riabilitazione protesica con l’uso degli impianti che prendono il ruolo della radice del dente si può suddividere in due fasi.

La fase chirurgica che comprende tutti i procedimenti necessari per l’inserimento dell’impianto nell’osso (la mascella) e la sua preparazione per la protesi.

La fase protesica comprende tutto ciò che è necessario per mettere il dente sul pilastro dell’impianto o degli impianti. Dopo di essere inserito nell’osso, l’impianto richiede alcuni mesi (durante i quali non è in uso) per lasciare l’osso di crescere introno a lui e così renderlo stabile. Quel procedimento si chiama osteointegrazione.

Ci sono i limiti di età quando si può fare l'implantologia?

I pazienti anziani ritengono che alla loro età non sia possibile fare l’implantologia. Però la salute è il fattore più importante.

Se ci sono le indicazioni per l’inserimento degli impianti. Dopo la visita presso il nostro studio valutiamo se sarà possibile intervenire.

Quale sarebbe la cura dopo l'inserimento degli impianti?

L’intervento dell’inserimento degli impianti si fa sotto l’anestesia locale ed non è doloroso. Il paziente durante l’intervento non sente il dolore però può gonfiare.

Perciò è importante raffreddare il posto dell’inserimento degli impianti per evitare il gonfiamento. Bisogna anche avere l’igiene adattata.

L’impianto non è disposto alle infezioni come il dente normale, ma  è possibile l’infzione del tessuto intorno all’impianto e questo può ostacolare il processo dell’osteintegrazione.

zoom-teeth-whitening-lamp
Sbiancatura dei denti

Con il tempo i denti perdono l’aspetto naturale a causa di fattori esterni, per esempio sigarette, cibo, bibite (caffè, tè, vino rosso…) e all’inizio queste cose possono essere ridotte facendo un’ablazione del tartaro e la sabbiatura.

Quando questo non basta, il metodo per rendere i denti più bianchi ovvero più naturali sarebbe lo sbiancamento dei denti.

Noi stiamo utilizzando il metodo ZOOM con il quale il risultato è visibile dopo solo una visita.

I denti rimangono bianchi almeno uno o due anni, durata che dipende dall’igiene orale e dal consumo di cibi e bibite che macchiano i denti.

Questo metodo è il più efficace, veloce e sicuro perché si fa sotto il controllo dello stomatologo e con materiali di alta qualità.

Naši radovi - prije i poslije terapije
Sbiancatura dei denti
Konzervativna stomatologija

Protesica dentale Quando uno perde più denti, è possibile fare la ricostruzione estetica e funzionale.

Si tratta di un lavoro con i materiali di alta qualità (ceramica) con i quali si ottiene un sorriso naturale.

I lavori protesici vengono considerati come la sostituzione ideale dei denti naturali.

Faccette

La produzione delle faccette richiede la massima pecisione in ogni fase, però ci offre i risutati esteticamente eccellenti.

Si usano per correggere difetti estetici dei denti, come il colore, le spaccature oppure per ridurre gli spazi tra i denti (il diastema).

Si possono mettere le corone se i denti non sono troppo deteriorati dalla carie oppure se non hanno delle otturazioni grandi. Il risultato finale è un nuovo aspetto estetico dei denti limando minimamente i denti naturali.

Spesso si combina con lo sbiancamento dei denti per ottenere un sorriso più bianco e più fresco.

dental-crowns-bridges

Corone e ponti

Le corone dentali sono la sostituzione estetica dei denti, essa copre e protegge il dente rotto, mantiene la sua funzione e migliora l’estetica.

Le corone sono una soluzione finale se il dente non si può coprire con le otturazioni. Usiamo corone in metallo-ceramica e in empress ceramica.

Dal punto di vista estetico da suggerire sono le ultime. Il ponte serve per sostituire uno o più denti se si evita di mettere gli impianti.

Devono essere posizionati su 2 denti naturali e tra di loro può rimanere lo spazio di uno o 2 denti mancati. Bisogna limare i denti naturali per mettere le corone sopra.

Prije i nakon terapije

Filler Oltre a rinnovare il vostro sorriso, nella nostra clinica avete la possibilità di ringiovanire il vostro viso, correggere le piccole imperfezioni sul viso e ridare pienezza alle labbra sottili e ai zigomi cadenti. Con i filler dermici potete eliminare le piccole lesioni cicatrizzanti. Il fastidio percepito durante il trattamento è minimo. Invecchiando la concentrazione dell’acido ialuronico nella nostra pelle diminuisce e la pelle diventa più sottile e appaiono le prime rughe. L’effetto nel tessuto trattato può durare da sei mesi fino a un anno, dopo di che viene disintegrato in modo naturale.

Si stima che oggi ci sono sempre più persone con una forma di malattie delle gengive. A questi problemi non sono esclusivamente esposte le persone anziani.

Le cause principali sarebbero scarsa igiene, alimentazione scorretta o fumo, che portano all’accumulo di batteri nella cavità orale.

Pure il tartaro causa questi problemi e dunque bisogna ogni tanto fare l’ablazione tartaro. I sintomi della malattia parodontale sono sensazione di disagio causato dal dolore durante la masticazione e l’impossibilità a consumare certi alimenti, recessione graduale delle gengive e denudazione progressiva dei denti oppure rossore e gonfiore delle gengive.

Un sintomo molto frequente è anche un persistente alito cattivo, causato dall’eccesso di batteri nella cavità orale.

Se i sintomi del genere non vengono trattati in tempo, le malattie gengivali possono provocare serie infezioni che portano alla caduta dei denti o alla perdita della struttura ossea che sopporta i denti.

Sterilizzazione

Ad ogni paziente assicuriamo l’intervento sotto le condizioni sterili e questo è possibile grazie all’autoclav della classe B il quale elimina tutte le batterie, virusi e fungi.